Comunicato Stampa: Nasce il Movimento per il Riconoscimento dei Diritti della Terra

0 Comment
761 Views

Roma, 21 dicembre 2020 – La Tutti per la Terra fonda il Movimento per il Riconoscimento dei Diritti della Terra, un’organizzazione libera, apolitica, aconfessionale e senza fini di lucro, il cui scopo è sostenere che il pianeta, in quanto organismo vivente, debba vedere riconosciuti e tutelati i propri diritti, così come quelli di tutti gli esseri che lo abitano. 

Su esempio della decisione della Nuova Zelanda, che nel 2014 ha riconosciuto i diritti legali a diverse aree naturali, si propone che il Governo rinunci alla proprietà formale di qualsiasi zona naturale, riconoscendole personalità giuridica. 

Garantire entità legale al mondo naturale permetterebbe, allo stesso, di intentare azioni legali finalizzate alla sua protezione, invertendo drasticamente la visione antropocentrica che, fino ad oggi, si è avuta della Terra. 

Ispirandosi a quanto sancito dalla Costituzione dell’Ecuador nel 2008, propone che i diritti della Terra rientrino, a tutti gli effetti, nella Costituzione Italiana, sostenendo una nuova visione del mondo, libera dai concetti di sfruttamento e possesso. 

Facendo riferimento ai rivoluzionari precedenti dell’Ecuador, della Nuova Zelanda e dell’India, si richiede quindi che alla Terra venga riconosciuto il suo status di organismo indivisibile, abitato da esseri diversi e interdipendenti i quali hanno, a loro volta, diritti peculiari, adeguati e specifici. 

Dichiara, pertanto, la necessità di riconoscere legalmente, al mondo naturale, il diritto di esistere, essere preservato e rigenerarsi, e di permettere a ogni persona, comunità, popolo o nazionalità di richiedere alle pubbliche autorità che questi diritti vengano riconosciuti e rispettati. 

Credendo nella necessità di un’azione collettiva, che limiti e risani i danni finora provocati dall’intervento umano e agisca per contrastare il cambiamento climatico, si richiede di stabilire una regolazione della condotta umana, che imponga il rispetto e la difesa dei diritti della natura, per la presente e per le future generazioni. 

La Tutti per la Terra si impegna, in prima persona, a cooperare e collaborare con tutte le organizzazioni, pubbliche e private, nell’educazione e nella sensibilizzazione alle tematiche ambientali, credendo fortemente nell’ importanza della condivisione e del dialogo costruttivo. 

Per aderire, scrivere a: aderisco-mdt@tuttiperlaterra.org

 

 Rome, 21st December 2020 – Tutti per la Terra founds the Movement for the Recognition of Earth’s Rights, a free, apolitical, non-denominational and non-profit organization, whose purpose is to claim that the planet, as a living organism, should have its rights recognized and protected, as well as those of all the beings who inhabit it.

Following the example of New Zealand’s determination, which in 2014 recognized legal rights to various natural areas, we propose that the Government renounces formal ownership of any natural area, recognizing its legal status.

Guaranteeing legal entity to the natural world would allow it to take legal actions aimed at its protection, drastically reversing the anthropocentric vision that, until now, has been had of the Earth.

Inspired by what was sanctioned by the Ecuadorian Constitution in 2008, we propose that the rights of the Earth are included, to all intents and purposes, into the Italian Constitution, supporting a new vision of the world, free from the concepts of exploitation and possession.

Referring to the revolutionary precedents of Ecuador, New Zealand and India, it is therefore required that the Earth has recognized its status as indivisible organism, inhabited by different and interdependent beings who have specific and adequate rights. 

Therefore, we declare the urge to legally recognize, to the natural world, the right to exist, be preserved and regenerate itself, and to allow every person, community, people or nation to request public authorities that these rights are recognized and respected.

Believing in the need for collective action, which limits and heals the damage caused so far by human intervention and acts to combat climate change, it is required to establish a regulation of human conduct, which imposes respect and defense of the rights of nature, for the present and for future generations.

 

Tutti per la Terra is committed, personally, to cooperate and collaborate with all organizations, public and private, to educate and raise awareness of environmental issues, strongly believing in the importance of sharing and constructive dialogue.

For more information: aderisco-mdt@tuttiperlaterra.org


«Vivere su una crosta sottile e instabile»

Nel quarantaduesimo numero del periodico «Zen Bow», pubblicato dal Rochester...

fiume

«Io sono il Fiume e il Fiume è me»

  Secondo la giurisprudenza tradizionale, la natura ha sempre costituito...